Ha ragione Maurizio Crozza: questa è la società dell’Inc.Cool.8

In fattura acqua (ente gestore Lettura Contatori, ente fornitore Hera) compaiono magicamente due voci:
1. Conguaglio Ante 2012 di cui alla delibera ATERSIR 60/2014;
2. Addebito per recupero spese SEDA.

Per quanto riguarda la voce 1 leggo sul sito di Lettura Contatori che si tratta di un adeguamento tariffario retroattivo deciso da ATERSIR (Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e rifiuti) per il periodo antecedente all’entrata in vigore del metodo tariffario deliberato dall’AEEGSI e con cui si richiede che venga implementata una nuova componente tariffaria che dovrà essere applicata a decorrere dall’01/01/2015 e dovrà essere calcolata sul 100% dei mc acqua, fognatura e depurazione erogati.
Si tratta di una componente applicata sulla quantità di mc erogati dal 01/01/2015 sulla quota tariffa acqua, fognatura e depurazione, che effettua il conguaglio tariffario relativo agli anni precedenti il 2012, anni in cui le tariffe erano state determinate dagli Enti d’Ambito (ex ATO).
Per inciso, faccio presente che Hera (l’utilizzatore finale della bolletta dell’acqua) è da tempo a partecipazione privata e quotata in borsa. Il conguaglio (oltre agli utili) di un bene pubblico – l’acqua – chi se lo spartisce?
Ovviamente si tratta di pochi euro. A testa.
Complessivamente, però, parliamo di questo:

Cattura
Quindi immagino che la cosa andrà avanti per un po’. Ho l’impressione che nella voce “Salvo conguaglio” sia inclusa la possibilità di chiederci soldi in qualsiasi momento per qualsiasi cosa. Inc.Cool.8 numero 1.
Nel dubbio ho chiesto un parere giuridico ad Altroconsumo.

Per quanto riguarda la voce 2 mi dicono che la Banca carica a Lettura Contatori una quota per le spese di domiciliazione, il gestore di acqua si guarda bene dal farsene carico e mi addebita 30 centesimi in fattura.
I passaggi sono due: la mia banca (Unicredit) paga Lettura Contatori e Lettura Contatori, tramite una banca X, paga Hera. Non so quale delle due banche chieda  quei 30 centesimi, fatto sta che quando apro un conto corrente Unicredit dice che la domiciliazione è gratuita, mentre direttamente o indirettamente, di fatto, la pago.
Cioè il giochino è: la banca non chiede soldi a me, ma a un soggetto che poi si rifà su di me. Trasparentissimo. Inc.Cool.8 numero 2.

State in guardia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, eh?, io, vita quotidiana. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ha ragione Maurizio Crozza: questa è la società dell’Inc.Cool.8

  1. Rosalba Guerrieri ha detto:

    Penso che andare indietro di 5 anni e conguagliare una cifra cosi’ (mi hanno gia’ addebitato tre volte = 10+10+15 Euro) e’ un ladrocinio forzato. Io non avevo l’immobile negli anni 2008/2011…l’ho acquistato dopo. Che faccio? Vado a cercare l’ex proprietario??? Mi riderebbe in faccia. Questo stillicidio deve finire. Uniamoci.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...