Così non mi annoio.

Avremo un piccolo pranzo familiare, quindi ho deciso di andare qualche giorno prima dai miei, per dare una mano in casa e per stare un po’ con loro e magari anche vedere qualche amica.
Sarò là giovedì e venerdì, sabato c’è il pranzo.
Mia madre, settantenne ultra impegnata, giovedì sarà in visita all’Expo, quindi ho ipotizzato giovedì col papà e venerdì con la mamma.
Qualche giorno fa mi spedisce un’email spiritosa in cui, fra le altre cose, mi dice che le fa piacere che mi fermi tre giorni, perché avrebbe qualche lavoretto da farmi fare giovedì pomeriggio. Ovvero (i virgolettati sono originali):
– dedicarti al computer, ti ho fatto degli appunti;
– stampante: l’ho usata parecchio durante l’estate e l’ultima volta (giusto nei giorni scorsi) si è inceppato un foglio. Sono riuscita a sfilarlo bene, ma la stampante non è ancora a posto;
– c’è da pulire il filtro della lavatrice, io non son riuscita a togliere la fascia in basso per poterlo estrarre
(ieri le ho chiesto di tirar fuori il libretto d’istruzioni, mi ha risposto “già fatto!”);
– poi il venerdì, sempre che ci riusciamo, mi farebbe piacere mi accompagnassi da XXX a scegliere dei materassi perché vogliamo cambiarli.

Fermo restando che mi fa piacere aiutarli come posso, visto anche che la gestione della distanza non è sempre semplice, si vede che mia mamma pensava che in assenza di un programma dettagliato mi sarei annoiata a morte.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, eh?, io, vita quotidiana. Contrassegna il permalink.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...