L’assurdità di un premio.

http://www.repubblica.it/speciali/cinema/roma/edizione2013/2013/11/16/news/festival_roma_vincitori-71172311/

Premiata Scarlett Johansson per un film nel quale non si vede mai, ma se ne sente solo la voce.
O il film verrà distribuito nella versione originale, o, in caso di doppiaggio, sarà il premio più assurdo mai conferito, secondo solo al Nobel per la Pace assegnato a Obama sulla fiducia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’assurdità di un premio.

  1. Commento in ritardo, ma commento.

    La recitazione è molto incentrata sull’uso della voce. Una giuria conferisce un premio a chi ritiene che abbia offerto un’ottima prova, indipendentemente da come verrà fruita l’opera in seguito. Aggiungo che l’idea di premiare una voce può anche significare nobilitare un lavoro che talvolta in Italia viene squalificato: senza entrare nel dettaglio del doppiaggio vero e proprio, abbiamo assistito a personaggi di animazione doppiati da Luca Laurenti e Luisa Corna. La voce narrante di “La marcia dei pinguini” in Italia l’ha messa Fiorello; negli USA Morgan Freeman. Per dire.

    L’Italia è uno dei paesi che doppia qualunque opera. Nel mondo non è necessariamente così, spesso si ricorre alla sottotitolatura. La conseguenza è che noi ci affidiamo agli adattatori che a volte non sanno quello che fanno o non hanno il tempo di capirlo (memorabile una puntata di Futurama in cui la “weremachine”, la “macchina mannara”, è stata tradotta “macchina che era”), ci perdiamo dei veri tormentoni (le t-shirt con l’intraducibile definizione di tempo, “wibbly-wobbly, timey-wimey stuff”, data dal Dottor Who che si vendono ovunque) e soprattutto non abbiamo idea di come recitino veramente gli attori (quanti conoscono la voce sibilante di Sean Connery, quella nasale e nervosa di Paul Newman, o la vera, e terribile, risata di Eddie Murphy?).

    • arancioeblu ha detto:

      sono d’accordo con quello che dici e penso che molti doppiatori italiani abbiano un’ottima recitazione.
      ciò detto resto convinta che almeno per coerenza il film dovrebbe essere distribuito in lingua originale.

  2. pyperita ha detto:

    D’accordissimo con te.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...