Tutto insieme

Esasperata da mesi di lista d’attesa dell’ospedale, chiedo lumi alla mia dottoressa a proposito di una struttura privata convenzionata con la mia assicurazione, dove fare la mammografia se in ospedale non si danno una mossa.Lei mi dice che lì lavora (o lavorava) una radiologa dello stesso ospedale, molto brava, potrebbe valerne la pena.
Nello stesso giorno in cui dalla struttura privata mi dicono che non c’è lista d’attesa e c’è la radiologa consigliata, mi chiamano dall’ospedale e mi fissano l’appuntamento.
Succede sempre così, aspetti, chiami il CUP appena apre sperando in una rinuncia, ti informi e sono solo muri.
Poi prendi una decisione alternativa e quelli si muovono, manco lo sapessero. Bah.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, io, riflessioni, vita quotidiana. Contrassegna il permalink.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...