Il fidanzamento del Signor Hire, Georges Simenon – 1933

Il signor Hire è il classico uomo dal basso profilo, professione insignificante, vita piatta e ripetitiva, trascorsa in una stanza triste.
È quindi un uomo che facilmente si innamora della ragazzetta scaltra, che approfitta della sua estraneità alla società e del suo bisogno, del suo sogno d’amore.
Se poi c’è anche un delitto di cui la polizia cerca il colpevole, il signor Hire diventa il sospettato ideale.
Questo romanzo procede in un crescendo di tensione, alimentata dai sospetti, dalle dicerie, dalle paure di una società chiusa, che ha bisogno di individuare e catturare un colpevole, chiunque sia. Non è importante eliminare un pericolo dalla società, trovare giustizia, è fondamentale mettere a tacere le proprie paure, le proprie insicurezze. Serve un capro espiatorio, un agnello sacrificale.
Questo romanzo sembra la celebrazione di un rito primordiale, alla fine del quale ognuno torna alla sua vita quotidiana, con la sola grande agitazione che deriva dal fatto di essere in ritardo di due ore.

 Traduzione di Giorgio Pinotti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in libri. Contrassegna il permalink.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...