Luoghi, personaggi, lingue

Sono volontaria di Emergency e discuto, animatamente, con Gino Strada della chiusura di E-il mensile. Lui sostiene che Emergency non può permettersi di perdere nemmeno un euro, io ribatto che chiudere dopo un anno e mezzo significa non averci nemmeno provato (ma penso di peggio). Siamo in Afghanistan, dentro una chiesa mezza bombardata, di cui non capisco né lo stile né la religione. Un bimbo piange, dice che non mi piace la sua chiesa. Non so se sia per un bombardamento, ma tutti iniziamo spaventati a correre. Vedo un tuk tuk (tipico mezzo africano, tipo ape piaggio) ma è molto più spazioso dei soliti tre-quattro posti, ha una specie di piattaforma. Ci salgo al volo, insieme alla mia amica Sabrina e iniziamo a darci di gomito perché ci accorgiamo che fra i passeggeri c’è Chris Martin. Lei si lancia in una disinvolta conversazione con Chris, in un inglese pessimo, totalmente privo di vocaboli, maccheronico, quasi imbarazzante. Mi chiedo come sia possibile, visto che da anni ha un marito inglese e da 3 vivono a NY.
Poi mi sveglio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in eh?, io, tra le braccia di morfeo, viaggi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Luoghi, personaggi, lingue

  1. Vale ha detto:

    Certo che da Gino Strada a Chris Martin è un bel salto, eh.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...