Miracolo a Le Havre, Aki Kaurismaki – 2011

È importante iniziare bene l’anno, con un bel film e un buon libro. Col film m’è andata bene.

Miracolo a Le Havre è una favola del XXI secolo, ambientata in un sobborgo povero e solidale nei pressi del porto, dove un vagito proveniente da un container smaschera un traffico di disperati, destinati a Londra e finiti in Normandia per un errore di smistamento. Idrissa, profugo adolescente, fugge dal container e trova asilo ed empatia all’interno di una comunità ai limiti della sopravvivenza, viene ospitato a turno da un lustrascarpe (ex scrittore bohemien), dalla panettiera e dal fruttivendolo.
Anche il commissario ha un cuore, in questa favola, raccontata minimizzando i dialoghi e le scenografie, che trova forza nei colori, nell’espressività degli attori e negli occhi di Idrissa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, film. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Miracolo a Le Havre, Aki Kaurismaki – 2011

  1. la isi ha detto:

    il commissario è il personaggio che più mi è piaciuto.

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...